martedì 18 maggio 2010

I sondaggi su Twitter

Qualche giorno fa è stato pubblicato in rete lo studio
condotto dalla Carnegie Mellon University sull’utilizzo di Twitter nelle ricerche di mercato: le opinioni espresse su Twitter corrisponderebbero per l'86% a quelle rilevate attraverso i sondaggi tradizionali.
I ricercatori diretti dal prof Noah Smith hanno analizzato miliardi di tweet sull’elezione di Barack Obama, suddivendoli per topics e sentiment (positivo o negativo) ritrovando i medesimi trend espressi dai sondaggi ufficiali quali l'Index Consumer Sentiment (ICS) e l'Economic Confidence Index della società d'analisi Gallup .
L’esperimento apre la strada a un’interessante evoluzione delle ricerche di mercato, oggi ancora fin troppo ancorate ai tradizionali sistemi di sondaggistica. Sviluppare l’analisi di un social network come Twitter, o Facebook, ha almeno tre vantaggi:
- Ottenere feedback in tempo reale
- Evitare il filtro di un canale istituzionale nella raccolta di opinioni
- Accedere all’informazione spontanea generata dagli utenti, e trovare nuove risposte a nuove domande
Basta solo riuscire a segmentare in modo sensato migliaia di post real time.
Una bella sfida per i tecnici del web: un po’ come tracciare un sentiero di mollichine nell’Ulisse di Joyce.

Articoli correlati per categorie



Nessun commento:

Posta un commento