mercoledì 9 marzo 2011

TMT prediction: i nuovi media fuori dalla crisi. Ma c'erano mai stati dentro?

A fine Febbraio Deloitte ha pubblicato il 10° rapporto TMT predictions sugli investimenti previsti quest'anno in nuove Tecnologie, Media e Telecomunicazioni.
La crisi, almeno nel mondo di Facebook, E-bay e Mobile sembra superata: un giro da 5 miliardi di euro quello della pubblicità sui Social Network e più 30% rispetto al 2010 fanno supporre una maggiore predisposizione delle aziende a investire in PR e Reputation Management, spiega Deloitte:

"I costi per fare pubblicità sui Social Network rimarranno bassi, specie se confrontati con altre modalità di pubblicità online (es. la pubblicità sui motori di ricerca) o altri media: questa situazione potrebbe portare le agenzie pubblicitarie a preferire altre forme di pubblicità da proporre ai propri clienti o a spostarsi verso l’offerta di servizi di pubbliche relazioni e reputation management per potenziare la presenza dei propri clienti sui Social Network."
In crescita anche l' e-commerce musicale che quest'anno è previsto ottenere un traguardo più volte annunciato e temuto dal mercato tradizionale: le vendite on line supereranno quelle dei CD.
"ll CD sarà quindi destinato a seguire le orme già tracciate dai dischi in vinile, ormai relegati a un pubblico di appassionati e collezionisti, ma non scomparirà: la vendita di CD sarà sempre più legata alla stagionalità e ai talent show televisivi".

Stessa sorte per il caro vecchio PC: è' naturalmente anche l'anno dell' hi-tech mobile perchè Smartphones e Tablet assesteranno un bel colpo ai PC e al dominio finora incontrastato di Microsoft.

Per gli operatori del settore è un' ottima conferma di quanto avevano già potuto osservare nel corso del 2010.
Infatti va sottolineato che quello delle Nuove Tecnologie è stato uno dei settori meno colpiti dalla crisi e che anzi ne ha tratto vantaggio: la pubblicità sul Web è estremamente competitiva rispetto a quella sui media tradizionali e ormai fornisce un ritorno di investimento e di immagine che secondo parametri diversi può essere senz'altro comparabile, se non superiore.

A dimostrazione del fatto che puntare sull'innovazione quando in generale il mercato se la vede male, non è una scelta così azzardata.

Articoli correlati per categorie



Nessun commento:

Posta un commento