venerdì 14 ottobre 2011

Iab Forum 2011: le vostre domande sulla reputazione online


Anche quest'anno ce l'abbiamo fatta. Reduci da Iab Forum 2011, del 13 e 14 ottobre a Milano, proviamo a fare qualche riflessione sul pubblico di quest'anno ed in particolare sulle cose che ci avete chiesto, su quello che vi interessa di più sapere dell'analisi della reputazione online.

Ecco la top ten:

1) Come funziona?

Avete superato la fase del "che cos'è". Siete arrivati più preparati, probabilmente perchè il tema ha raggiunto un livello di esposizione mediatica molto alto, possiamo infatti dire (citando il nostro workshop di cui parleremo nel prossimo post) che siamo in piena "reputation fever".


2) Quanto costa? C'è un limite e un prezzo per keyword?

Una questione spinosa. Molti pensano o si aspettano che esistano dei listini prezzo, delle formule standard applicabili a tutti. E forse questo è merito della comunicazione aggressiva degli ultimi nati, che spesso propongono abbonamenti e promozioni settimanali/mensili equiparabili a quelli delle palestre. Non funziona così. Naturalmente esistono dei canoni e delle formule di contratto, ma per ogni caso specifico si effettua una pre-analisi e si formula un preventivo personalizzato.

3) Analizzate un numero limitato di fonti?
Viene dato quasi per scontato che si lavori su paniere pre-selezionato di domini e alcuni di voi lo legano al concetto di analisi qualitativa. In realtà è una questione metodologica. Noi monitoriamo tutti i contenuti presenti sul web, attraverso mappe concettuali che simulano le ricerche di un utente reale che naviga in rete e che può arrivare potenzialmente a qualsiasi contenuto. Questo ci permette di avere una fotografia effettiva della percezione del brand sulla rete, sia a livello quantitativo che qualitativo.

4) Cosa date al cliente finale? (report, accesso alla piattaforma)
La possibilità di accedere ai dati in "tempo reale" attraverso una user interface è un aspetto apprezzato, ma sempre insieme alla possibiltà di avere un documento di analisi periodico e dettagliato.

5) Analizzate anche i Social Network?
Sì! Siete molto interessati ad avere una visione dettagliata del mondo social, e davanti al nostro modulo di Social Analytics che rileva e analizza tutte le pagine e i gruppi di Facebook, il comportamento degli utenti, i loro commenti e la viralità dei loro commenti, avete dispensato grandi sorrisi:)

6) Oltre all'analisi, vi occupate anche della fase di intervento?
Siete orientati già alla fase di strategia, e i più audaci pensano anche all'engagement, a come individuare e rintracciare gli influencer per il proprio brand.

7) Monitorate anche le fonti straniere?
Richiesto da chi ha la necessità di comparare la situazione del suo servizio in italia e all'estero.

6) Quali sono le tempistiche dell'analisi e le sue varie fasi?
Ricercate un servizio che offra un monitoraggio continuo, per avere dei trend periodici sul brand e capire come si evolve la situazione e quali sono gli effetti delle vostre azioni di comunicazione e marketing.

8) Ho una piccola attività in start up, cosa posso fare?
Anche chi non intende investire nell'immediato in un attività social, perchè non è ancora sufficientemente strutturato, inizia a informarsi per arrivare preparato al momento di prendere una decisione. Ad esempio può esservi utile iniziare con un'analisi sul settore e sui vostri competitor.

9) Lavorate di più con le aziende o con le agenzie?
Chiesto soprattutto dai rappresentanti dell'azienda e legato al discorso dell'intervento dopo l'analisi.

Last but not least....

10) Avete sviluppato voi i vostri software?

Ebbene sì, tecnologia home made. Il nostro ufficio è infestato di ingegneri:)


Grazie a tutti, ci vediamo l'anno prossimo a Iab Forum!




Articoli correlati per categorie



Nessun commento:

Posta un commento