venerdì 4 novembre 2011

Valentino Rossi: un mito anche sul Web

Un mito anche sul Web. La rubrica "Identità Digitale" di Reputation Manager su Espansione questo mese è dedicata al campione di Tavullia.


Come in pista pista anche sul web il campione di Tavullia incassa un record di consensi, nonostante un campionato finito così. Tra sacro e profano, da “Dottore” a “Mito”, da “Leggenda” a “Dio”. Un successo al limite del culto della persona se non addirittura della divinizzazione. Con un unico vero scivolone: l’evasione fiscale.
Sono state analizzate quasi 132 mila pagine online, su oltre 2.000 domini diversi.
Il risultato è lusinghiero già a prima vista: oltre il 42% delle conversazioni su Valentino Rossi è positivo. Forum e blog sono i canali più attivi, coprono il 60% del totale dei contenuti su Valentino.

«La cosa che ci ha colpito di più è la mitizzazione, per non dire la
divinizzazione sul Web 2.0 per iniziativa dei fan, tra i più creativi mai visti
in Rete nel dargli soprannomi ed epiteti osannanti», dice Andrea Barchiesi, A.D.
di Reputation Manager: «Su Facebook ci sono ben 479 fra Pagine e Gruppi dedicati
al campione (frequentati per il 65% da donne!) e le pagine totali su di lui sono
oltre 6 milioni, con 800mila fan. 21 pagine, 2 Gruppi e 2854 commenti
attorno alla keyword Leggenda; 11 pagine e 1460 commenti per Mito e persino 9
pagine e 1572 commenti che lo acclamano Dio, un vero e proprio oggetto di culto:
si leggono frasi come “Non avrai altro Dio all’infuori di Valentino Rossi”,
“Valentino il Dio delle Meraviglie” o “Credo in un solo Dio, Valentino Rossi”.


Ma per sapere tutto sulla sua reputazione online ecco la ricerca completa:

Articoli correlati per categorie



Nessun commento:

Posta un commento